Sanità: assicurazione obbligatoria per tutti i lavoratori dipendenti ma a loro spese e differenziazione in merito alle azioni di rivalsa

Scritto da Roberto Rossi on .

Settimana scorsa è stato approvato in Senato, in seconda lettura, il cd DDL Gelli sulla responsabilità professionale del personale sanitario che ora torna alla Camera per l’ok definitivo.

Nel disegno di legge è scritto che “tutti coloro che esercitano una professione sanitaria nelle strutture sanitarie e socio sanitarie pubbliche e private, a qualunque titolo, dovranno assicurarsi a loro spese”.

Provincia: contratto aziendale siglato solo da UIL e CSA, senza l’accordo della RSU e di CGIL e CISL?

Scritto da Gian Marco Brumana on .

L’Amministrazione provinciale, dopo essersi rimangiata il contratto decentrato integrativo sottoscritto nel 2015, sospendendo unilateralmente l’erogazione di oltre 120.000 euro di produttività, ora cerca e, pare trovare, il consenso di UIL e CSA per la sottoscrizione del contratto integrativo del 2016, in cui il taglio della produttività diventerà di euro 362.700,90, a causa del valore annuale delle cessazioni intervenute nel 2015.

Province: il portale per l’inserimento dei posti disponibili dei comuni chiuderà il 12 febbraio p.v. con buona pace di tutti

Scritto da Gian Marco Brumana on .

“La funzionalità che consente di rilevare l’offerta di mobilità, ai sensi dell’articolo 5 del decreto ministeriale 14 settembre 2015, sarà disattivata alle ore 24,00 del 12 febbraio 2016.

Si invitano tutte le amministrazioni che non hanno ancora provveduto ad adempiere tempestivamente all’inserimento nel Portale dei posti disponibili, distinti per funzioni e per aree funzionali e categorie di inquadramento, attraverso le apposite schede di rilevazione dei fabbisogni, tenuto conto della normativa prevista in merito all’utilizzo delle facoltà di assunzione.

Legge di stabilità - al personale della polizia locale nessun contributo straordinario per il 2016

Scritto da Gian Marco Brumana on .

La legge di stabilità del 2016 (legge 208 del 28 dicembre 2015) dispone al comma 972 del suo unico articolo che: “Nelle more dell'attuazione della delega sulla revisione dei ruoli delle Forze di polizia, del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e delle Forze armate e per il riconoscimento dell'impegno profuso al fine di fronteggiare le eccezionali esigenze di sicurezza nazionale, per l'anno 2016 al personale appartenente ai corpi di polizia, al Corpo nazionale dei vigili del fuoco e alle Forze armate non destinatario di un trattamento retributivo dirigenziale è riconosciuto un contributo straordinario pari a 960 euro su base annua, da corrispondere in quote di pari importo a partire dalla prima retribuzione utile e in relazione al periodo di servizio prestato nel corso dell'anno 2016. Il contributo non ha natura retributiva, non concorre alla formazione del reddito complessivo ai fini dell'imposta sul reddito delle persone fisiche e dell'imposta regionale sulle attività produttive e non è assoggettato a contribuzione previdenziale e assistenziale. Ai soggetti destinatari del contributo straordinario si applicano altresì, ricorrendone le condizioni, le disposizioni contenute nell'articolo 13, comma 1-bis, del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, e successive modificazioni.”.

La Corte dei Conti su nuovo ordinamento contabile e sottoscrizione del contratto decentrato

Scritto da Gian Marco Brumana on .

Nella nostra nota del 28 dicembre scorso abbiamo sostenuto non corrispondere al vero l’affermazione di chi sosteneva, magari anche solo in forma dubitativa, che con il nuovo ordinamento contabile fosse necessaria negli enti locali la sottoscrizione del contratto collettivo decentrato integrativo entro il 31 dicembre di ogni esercizio, pena la perdita del trattamento economico accessorio non ancora erogato.