Autonomie locali

Il Comparto delle Autonomie locali, nell'ambito della FP CGIL, si occupa delle problematiche che attengono i contratti collettivi di:

* Regioni ed Autonomie Locali - IPAB - Camere di Commercio

* Dirigenza

* Segretari comunali

* Consorzi industriali

* Federcasa

* Federculture

* ANCI

Inoltre interviene nei processi di riordino e riforma che investono il settore con particolare riguardo alle questioni inerenti l'organizzazione e la gestione del personale, la trasparenza e l'efficacia dell'azione amministrativa, la tutela ed il rispetto della salute.

L'attività svolta dalla CGIL, nel corso degli anni, a difesa e tutela degli oltre 600.000 addetti del settore è stata premiata dai lavoratori con un consenso che ha posto la nostra organizzazione in una posizione di assoluta preminenza, sia in termini di voti alle elezioni per le RSU che d'iscrizioni alla CGIL, rispetto agli altri sindacati.

E' questo un riconoscimento che intendiamo non solo mantenere, ma anche ampliare, intensificando la nostra azione in vista del prossimo rinnovo dei contratti scaduti, nel completamento dei processi di decentramento avviati dalle Bassanini.

Stampa

Ritorna l’incentivo al recupero dell’evasione delle imposte comunali

Scritto da Dino Pusceddu on .

Proprio sul finire del 2018 arriva una notizia positiva per i dipendenti degli uffici tributi: il comma 1091 della L. 124/2018 prevede che il maggior gettito riscosso relativo all’IMU e alla TARI possa essere destinato al trattamento economico accessorio del personale.

Nell’ambito delle proprie potestà regolamentari gli Enti possono prevedere che una quota massima del 5% del maggior gettito IMU e TARI accertato e riscosso possa essere destinato al “potenziamento delle risorse strumentali degli uffici comunali preposti alla gestione delle entrate e al trattamento accessorio del personale dipendente”. I dipendenti possono inoltre accedere alle risorse introitate dai Comuni per l’accertamento dei tributi statali, pari al 33% delle maggiori somme riscosse a titolo definitivo, come previsto dal D.L. 203/2005 all’art. 1.

Stampa

Approvata l’ennesima proroga delle graduatorie esistenti

Scritto da Dino Pusceddu on .

I commi 360 e seguenti della Legge di Bilancio promulgata in data 31 dicembre 2018 provano a mettere ordine nelle graduatorie concorsuali esistenti che, a seguito dei ripetuti interventi normativi degli anni passati, rimanevano in vigore qualora approvate dopo il 30 settembre 2003. Gli Enti avevano quindi la possibilità di utilizzare graduatorie approvate da 15 anni.

Infatti l’art. 1, comma 1148, lett. a) della L. 205/2017 disponeva che "In materia di graduatorie e assunzioni presso le pubbliche amministrazioni, sono disposte le seguenti proroghe di termini: a) l'efficacia delle graduatorie dei concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato, vigenti alla data del 31 dicembre 2017 e relative alle amministrazioni pubbliche soggette a limitazioni delle assunzioni, è prorogata al 31 dicembre 2018, ferma restando la vigenza delle stesse fino alla completa assunzione dei vincitori e, per gli idonei, l'eventuale termine di maggior durata della graduatoria ai sensi dell'art. 35, comma 5-ter, D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165".

Stampa

Stanziati i fondi per il rinnovo contrattuale del Pubblico Impiego e confermato (per legge) l’elemento perequativo

Scritto da Dino Pusceddu on .

La legge di bilancio promulgata il 31 dicembre 2018 porta in dote le risorse per il rinnovo contrattuale dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni: al comma 436 sono stanziati per i miglioramenti economici del personale statale in regime di diritto pubblico 1,1 miliardi di euro per l’anno 2019, 1,425 miliardi per il 2020 e 1,775 miliardi dal 2021. Tali risorse sono al lordo degli oneri e andranno a finanziare, come sempre, solamente il rinnovo delle amministrazioni statali. Gli oneri per il rinnovo del contratto dei dipendenti delle restanti amministrazioni sono posti a carico dei rispettivi bilanci e saranno gli appositi atti di indirizzo a quantificare le risorse in coerenza con le risorse destinate al personale delle amministrazioni statali.